Family at a Beach

Genitorialità

In questa sezione puoi leggere di più sulla mia esperienza professionale maturata in progetti relativi sia alla genitorialità biologica sia a quella adottiva.

Butterfly Baby Clinic (https://www.butterflybabyclinic.com

Quest’anno sono entrata a far parte della Butterfly Baby Clinic, una struttura universitaria che offre supporto ai neo-genitori, creando insieme a loro e raccogliendo risorse per promuovere e sostenere la salute mentale infantile.

Uno dei progetti della Butterfly Baby Clinic (https://www.butterflybabyclinic.com/butterfly-baby-club/) che inizierà nei prossimi mesi prevede la creazione del Butterfly Choir, un coro di neo-genitori che, insieme ai propri bambini (0- 24 mesi), parteciperanno ad incontri online, dove impareranno canzoni e ninna nanne tradizionali sotto la direzione di un’insegnante professionista. L’obiettivo del Butterfly Choir è quello di promuovere il benessere nella relazione genitore-bambino ma anche di facilitare la creazione di una connessione tra neogenitori, affinché possano supportarsi e sostenersi a vicenda e divertirsi insieme ai loro figli con e attraverso la musica. 

Depressione materna e paterna perinatale come fattori di rischio sullo sviluppo della regolazione affettiva infantile: valutazione degli effetti ed interventi precoci (Progetto PRIN, MIUR – Programmi di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale) Responsabile scientifico Prof. ssa L. Lucarelli (2014-2016)

Con questo progetto, finalizzato alla prevenzione della depressione post-partum e al supporto dei genitori in attesa del primo figlio, ho condotto colloqui di accoglienza con le madri e i padri durante la gravidanza, per conoscere le loro aspettative e fantasie sul bambino non ancora nato ed esplorare le loro rappresentazioni delle esperienze di attaccamento con i propri genitori e il possibile impatto che queste possano avere sull’essere genitori del bambino alla nascita. 

Nel corso di tutta la gravidanza e nel post-partum ho monitorato il benessere psicologico dei genitori attraverso la somministrazione di questionari. Ho svolto inoltre il ruolo di Home Visitor facendo visite settimanali a due diadi madre-bambino per supportare e promuovere la creazione del legame d’attaccamento e controllare lo sviluppo socio-emotivo del bambino, il sonno e l’alimentazione nel primo anno di vita. 

Mi sono occupata della valutazione dello sviluppo cognitivo ed emotivo dei neonati, dello sviluppo comunicativo e sociale, nonché della relazione d’attaccamento bambino-genitore attraverso l’osservazione strutturata. 

 

La comprensione delle emozioni in età scolare: il contributo della relazione d’attaccamento con i genitori- 2010-2013

In questo progetto, che ha costituito una parte importante del mio Dottorato di ricerca, ho avuto il compito di valutare la comprensione delle emozioni e della relazione d’attaccamento dei bambini (6 e 7 anni) in contesto scolastico. Ho utilizzato uno strumento per valutare la comprensione delle emozioni che i bambini hanno dei protagonisti di una storia raccontata tramite vignette. Ho inoltre condotto una valutazione della rappresentazione che i bambini hanno della relazione con i propri genitori. Con l’uso di una casa delle bambole e di bambolotti il bambino completa una storia basata sull’attaccamento. In questo modo è possibile esplorare la rappresentazione che il bambino ha delle relazioni e del proprio mondo interno.

La mia ricerca ha rivolto particolare attenzione alla relazione d’attaccamento bambino genitore, non solo rispetto alla figura materna ma anche a quella paterna, spesso trascurata dalla ricerca sull’attaccamento in età evolutiva.

Per sapere di più sull’attaccamento padre-bambino puoi leggere questo articolo che ho scritto (link all’articolo)

 

Adozione- 2010-2013

Nel corso degli anni sono stata coinvolta in un progetto sulla valutazione della genitorialità adottiva. I colloqui avuti con i genitori dei bambini adottati tardivamente avevano il compito di esplorare le loro esperienze infantili e di crescita con i propri genitori e l’impatto che queste possano avere avuto sullo sviluppo della loro persona e del loro essere genitori.

Ho inoltre condotto colloqui con gli adolescenti per indagare le loro esperienze di attaccamento con i genitori adottivi e con gli amici. Mi sono anche occupata della valutazione del loro sviluppo cognitivo e della somministrazione di strumenti come il Disegno della Famiglia.

 

Epilessia e reazione alla diagnosi- 2010-2013

Per valutare la reazione alla diagnosi nei genitori di bambini affetti da epilessia idiopatica ho seguito colloqui con i genitori esplorando la loro reazione alla diagnosi di malattia nel bambino e all’attaccamento bambino-genitore con il completamento di storie con la casa delle bambole. Mi sono inoltre occupata della valutazione del funzionamento familiare, dello sviluppo cognitivo e della comprensione delle emozioni dei bambini.

Il Coffy Testhttp://coffytest.net)

Ho collaborato alla pubblicazione del Coffy Test, un test di valutazione del rischio psicopatologico in bambini in età scolare. Il test ha come protagonista un cagnolino con il quale il bambino si identifica per completare delle storie che riflettono il suo mondo interno, il modo in cui percepisce le relazioni con i genitori e con i pari.

Newborn
Kids Blowing Bubbles
Adoptions
Parents and Daughter